Discussione:
[1/2 OT] Tariffa iPhone iniziale?
(troppo vecchio per rispondere)
Colin82
2009-04-29 15:21:00 UTC
Permalink
Quando usci l'iPhone, mi pare che vodafone avesse una tariffa o qualcosa
del genre, che era tipo: 199€ + 10€ al mese per 24 mesi. Giusto? me la
sono sognata? ma nei 10€ cosa ti dava? e soprattutto, c'è ancora?
Colin.
--
www.fotoantonucci.com
http://www.myspace.com/nicolaantonucci
http://www.flickr.com/photos/***@N00/
p.a
2009-04-29 16:03:22 UTC
Permalink
Post by Colin82
Quando usci l'iPhone, mi pare che vodafone avesse una tariffa o qualcosa
del genre, che era tipo: 199€ + 10€ al mese per 24 mesi. Giusto? me la
sono sognata? ma nei 10€ cosa ti dava? e soprattutto, c'è ancora?
Colin.
si chiama telefono facile, c'è ancora e sono 199 euro iniziali più 9
euro al mese per 24 mesi = 415 euro (84 euro di sconto insomma)

l'unico vincolo è che devi avere un contratto (non si può fare con la
ricaricabile)

altrimenti se hai la partita iva puoi avere il 16gb a 30 euro mensili
inclusa la navigazione internet
Colin82
2009-04-29 16:14:44 UTC
Permalink
Post by p.a
si chiama telefono facile, c'è ancora e sono 199 euro iniziali più 9
euro al mese per 24 mesi = 415 euro (84 euro di sconto insomma)
grazie, non la trovavo. vado a vedere.
Post by p.a
l'unico vincolo è che devi avere un contratto (non si può fare con la
ricaricabile)
azz...che palle...vedo cosa si può fare...
Post by p.a
altrimenti se hai la partita iva puoi avere il 16gb a 30 euro mensili
inclusa la navigazione internet
No, niente PI.
Diciamo che mi farebbe comodo come acquisto "a rate" :D
Colin.
--
www.fotoantonucci.com
http://www.myspace.com/nicolaantonucci
http://www.flickr.com/photos/***@N00/
Davide
2009-04-29 16:47:01 UTC
Permalink
Post by Colin82
Diciamo che mi farebbe comodo come acquisto "a rate" :D
Colin.
Allora ti conviene proprio aspettare l'uscita del nuovo iPhone, così
troverai a meno quello attuale.
Colin82
2009-04-29 17:12:03 UTC
Permalink
Post by Davide
Allora ti conviene proprio aspettare l'uscita del nuovo iPhone, così
troverai a meno quello attuale.
e nel frattempo non telefono? :D
A parte scherzi, il discorso è che voglio una cosa sola in tasca, che
faccia da telefono, da lettore mp3 , da agenda e tutto il resto...mi
sfava semplicemente buttarci i 500€ che costa, mentre a rate me li
gestisco meglio, tutto qua...oltre tutto viene a costare meno.
Aspettare il nuovo modello vuol dire aspettare come minimo un anno,
visto che di rumors non ce ne sono (magari sbaglio, non sono
aggiornato).

La mia domanda a questo punto è un'altra: dov'è la fregatura di questa
opzione di vodafone? Alla fine dei 2 anni posso annullare *tutto* e
usare l'iphone con quello che mi pare, ricaricabile?
Colin.
--
www.fotoantonucci.com
http://www.myspace.com/nicolaantonucci
http://www.flickr.com/photos/***@N00/
p.a
2009-04-29 17:23:18 UTC
Permalink
Post by Colin82
Aspettare il nuovo modello vuol dire aspettare come minimo un anno,
visto che di rumors non ce ne sono (magari sbaglio, non sono
aggiornato).
ogni anno esce un modello nuovo fine giugno / primi di luglio, così come
gli ipod a settembre (praticamente un appuntamento fisso)
Post by Colin82
La mia domanda a questo punto è un'altra: dov'è la fregatura di questa
opzione di vodafone? Alla fine dei 2 anni posso annullare *tutto* e
usare l'iphone con quello che mi pare, ricaricabile?
si

l'unica diciamo "fregatura" è che con il contratto ti trovi circa 5 euro
fissi al mese, sia che telefoni sia che non telefoni (la tassa
governativa viene "scalata" sulle telefonate)
Colin82
2009-04-29 17:38:44 UTC
Permalink
Post by p.a
ogni anno esce un modello nuovo fine giugno / primi di luglio, così come
gli ipod a settembre (praticamente un appuntamento fisso)
ah bè, coi miei tempi biblici, se decido adesso, forse a settembre l'ho
in tasca :D
Post by p.a
si
bene.
Post by p.a
l'unica diciamo "fregatura" è che con il contratto ti trovi circa 5 euro
fissi al mese, sia che telefoni sia che non telefoni (la tassa
governativa viene "scalata" sulle telefonate)
Si, mi pare di capire che vengano scalate dalle telefonate, in caso
queste superino i 5 e rotti €. Cmq sono un costo :-)
Colin.
--
www.fotoantonucci.com
http://www.myspace.com/nicolaantonucci
http://www.flickr.com/photos/***@N00/
Davide
2009-04-29 17:31:12 UTC
Permalink
Post by Colin82
Post by Davide
Allora ti conviene proprio aspettare l'uscita del nuovo iPhone, così
troverai a meno quello attuale.
e nel frattempo non telefono? :D
A parte scherzi, il discorso è che voglio una cosa sola in tasca, che
faccia da telefono, da lettore mp3 , da agenda e tutto il resto...mi
sfava semplicemente buttarci i 500€ che costa, mentre a rate me li
gestisco meglio, tutto qua...oltre tutto viene a costare meno.
Aspettare il nuovo modello vuol dire aspettare come minimo un anno,
visto che di rumors non ce ne sono (magari sbaglio, non sono
aggiornato).
Io aspetterei almeno il prossimo keynote, mi pare di giugno. ;-)
Ma io non ho fretta!
Post by Colin82
La mia domanda a questo punto è un'altra: dov'è la fregatura di questa
opzione di vodafone?
Occhio che al costo dell'abbonamento devi aggiungere la Vodafone Pack
(10 euro) e la tassa di concessione governativa (12,91 euro), om più
resti vincolato per ben 2 anni.
Colin82
2009-04-29 17:38:45 UTC
Permalink
Post by Davide
Io aspetterei almeno il prossimo keynote, mi pare di giugno. ;-)
Ma io non ho fretta!
Ah be, no problema :D Me lo regalerò per la fine degli esami (spero...)
Post by Davide
Occhio che al costo dell'abbonamento devi aggiungere la Vodafone Pack
(10 euro) e la tassa di concessione governativa (12,91 euro), om più
resti vincolato per ben 2 anni.
Vodafone pack mi pare si possa rescindere subito, no? cmq per i mesi
estivi lo terrei visto che ne avrei bisogno.
Colin.
--
www.fotoantonucci.com
http://www.myspace.com/nicolaantonucci
http://www.flickr.com/photos/***@N00/
Davide
2009-04-29 18:04:07 UTC
Permalink
Post by Colin82
Post by Davide
Occhio che al costo dell'abbonamento devi aggiungere la Vodafone Pack
(10 euro) e la tassa di concessione governativa (12,91 euro), om più
resti vincolato per ben 2 anni.
Vodafone pack mi pare si possa rescindere subito, no? cmq per i mesi
estivi lo terrei visto che ne avrei bisogno.
Puoi, ma l'iPhone senza internet è un mattoncino che serve solo da iPod.

Hai pensato di prendere solo il telefonino a rate e poi di metterci la
sim che vuoi tu, senza fare abbonamenti?
Colin82
2009-04-29 18:09:39 UTC
Permalink
Post by Davide
Puoi, ma l'iPhone senza internet è un mattoncino che serve solo da iPod.
A parte quei 3 mesi li, per i restanti 9 mesi, sono coperto dal wi-fi
per 20 ore su 24 circa, quindi sarebbe il male minore.
Post by Davide
Hai pensato di prendere solo il telefonino a rate e poi di metterci la
sim che vuoi tu, senza fare abbonamenti?
Mi pare non si possa fare, no? richiedono un abbonamento...mi pare...
Colin.
--
www.fotoantonucci.com
http://www.myspace.com/nicolaantonucci
http://www.flickr.com/photos/***@N00/
Paolo Tramannoni
2009-05-04 00:29:37 UTC
Permalink
Post by Davide
Puoi, ma l'iPhone senza internet è un mattoncino che serve solo da iPod.
Io, ad esempio, lo userei sempre con la wi-fi. Di internet sul cellulare
al momento non saprei cosa farmene.

Ecco, chiedo suggerimenti e chiarimenti: che ci si fa con internet sul
cellulare?

Ciao,
Paolo
mamox
2009-05-04 03:46:07 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Io, ad esempio, lo userei sempre con la wi-fi. Di internet sul cellulare
al momento non saprei cosa farmene.
Ecco, chiedo suggerimenti e chiarimenti: che ci si fa con internet sul
cellulare?
scaricare posta e navigare se serve farlo dove non c'e' wifi? :-P

(Io infatti penso che cerchero' una tariffa solo dati, magari di quelle
attivabili volta per volta, che in effetti per lunghi periodi potrebbe
anche non servirmi, poi ogni tanto capita)
--
mamox / www.mamox.net
309. Qual e' il tuo scopo in filosofia?
- Indicare alla mosca la via d'uscita dalla trappola.
Paolo Tramannoni
2009-05-04 08:43:02 UTC
Permalink
Post by mamox
Post by Paolo Tramannoni
Ecco, chiedo suggerimenti e chiarimenti: che ci si fa con internet sul
cellulare?
scaricare posta e navigare se serve farlo dove non c'e' wifi? :-P
Ti chiedo di scendere più in dettaglio: a che serve navigare quando si è
lontani dalla scrivania? Cosa ci si può fare?

Personalmente, quando sono lontano dalla connessione internet vuol dire
che sto guidando, o mi sto godendo un'oretta di tempo libero. Dove
entrerebbe in gioco internet?

Ciao,
Paolo
Celio Vibenna
2009-05-04 08:55:06 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Ti chiedo di scendere più in dettaglio: a che serve navigare quando si è
lontani dalla scrivania? Cosa ci si può fare?
Cercare informazioni al volo: ieri ero a spasso per Roma non certo per
lavoro, m'è servito di sapere se fossero attive le telecamere della ZTL,
l'itenerario per trovare un vicolo di cui non sapevo nemmeno l'esistenza
e varie altre stupidaggini. Niente che non si possa superare altrimenti
oppure di cui non si possa fare a meno, ma nel primo caso avrei dovuto
fare una telefonata al servizio clienti Atac, nel secondo avere con me
una cartina di Roma ben dettagliata, nel terzo avere con me
un'enciclopedia... :-)
Post by Paolo Tramannoni
Personalmente, quando sono lontano dalla connessione internet vuol dire
che sto guidando, o mi sto godendo un'oretta di tempo libero. Dove
entrerebbe in gioco internet?
Se stai guidando, è meglio che no entri in gioco... :-)
spike
2009-05-04 09:09:05 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Post by Paolo Tramannoni
Ti chiedo di scendere più in dettaglio: a che serve navigare quando si è
lontani dalla scrivania? Cosa ci si può fare?
Cercare informazioni al volo: ieri ero a spasso per Roma non certo per
lavoro, m'è servito di sapere se fossero attive le telecamere della ZTL,
l'itenerario per trovare un vicolo di cui non sapevo nemmeno l'esistenza
e varie altre stupidaggini. Niente che non si possa superare altrimenti
oppure di cui non si possa fare a meno, ma nel primo caso avrei dovuto
Quoto. A me capita di cercare un cinema, i ristoranti nella zona in cui
mi trovo, indirizzi su gmaps, Facebook, le cronache delle partite
all'uscita dello stadio, le ultime notizie, la posta. Così come mi
capita di navigare per ricerche o cazzeggio, come farei alla scrivania
ma spaparanzato in spiaggia o al parco, da solo o con amici. Quando non
funziona la connessione in azienda, mi capita anche di fare ricerche che
mi servono per lavoro. Il punto è che cambia il modo di pensare alla
rete, che diventa accessibile sempre, svincolata da un luogo specifico
(casa, lavoro, internet point).
Un po' come con i cellulari... all'inizio si dicevano le stesse cose,
no? Che servissero solo ai medici o per informare la moglie che poteva
iniziare a cucinare. Poi hanno cambiato il modo in cui le persone
comunicano.


spike
Paolo Tramannoni
2009-05-04 11:15:13 UTC
Permalink
Rifletto sulle proposte, e vedo se quei dieci euro al mese valgono o no
anche per me.
Post by spike
Post by Celio Vibenna
Cercare informazioni al volo: ieri ero a spasso per Roma non certo per
lavoro, m'è servito di sapere se fossero attive le telecamere della ZTL
Ah, dalle mie parti il problema non si pone. E quando sono in città non
ho l'auto.
Post by spike
A me capita di cercare un cinema
Dalle mie parti il cinema è scomparso proprio come concetto, quindi il
problema non si pone. Se ci si vuole deprimere a vedere cosa non c'è,
comuque, c'è sempre MyMovies da consultare prima di uscire da casa o
ufficio. O il Carlino o il Corriere Adriatico in qualsiasi bar.
Post by spike
i ristoranti nella zona in cui mi trovo
Li conosco tutti a memoria, da Santarcangelo ad Atri, da Sirolo a
Spoleto. Ci sto anche scrivendo una guida.
Post by spike
indirizzi su gmaps, Facebook
Qui faccio la domanda: ma a che serve consultare Facebook quando si è in
giro? Uso poco i social network, quindi la domanda è doppiamente
interessata.
Post by spike
le cronache delle partite all'uscita dello stadio
Io e lo sport siamo antitetici.
Post by spike
le ultime notizie
Ecco, ma che urgenza c'è di avere le ultime notizie anche quando si è a
spasso? Se vado in mensa o a farmi un caffè c'è la TV accesa. E in ogni
caso, più di quello che dicono i politici nei notiziari italiani non c'è
mai.
Post by spike
la posta
Lo escludo. Se mi cercano, mi chiamino. Se mi mandano posta, tanto non
potrei fare niente lontano dal computer.
Post by spike
Così come mi capita di navigare per ricerche o cazzeggio,
come farei alla scrivania ma spaparanzato in spiaggia o al parco,
da solo o con amici.
Sarà l'età diversa, ma mi scuserai se ti dico che questo mi sembra uno
scenario da incubo. La tecnologia è già un peso in ufficio, figurarsi
tenersela appiccicata anche ai giardini pubblici durante una passeggiata
o un pisolino. O durante un concerto. O in spiaggia.
Post by spike
Quando non funziona la connessione in azienda
Festa grande!
Post by spike
Un po' come con i cellulari... all'inizio si dicevano le stesse cose,
no? Che servissero solo ai medici o per informare la moglie che poteva
iniziare a cucinare. Poi hanno cambiato il modo in cui le persone
comunicano.
Resto indietro: spendo trecento euro di telefono cellulare l'anno, e
dimentico per giorni il telefono in auto. Per me, continua ad essere una
tecnologia pervasiva solo per le antenne che mi rovinano il paesaggio
:-)

Ciao,
Paolo
Celio Vibenna
2009-05-04 11:51:44 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Resto indietro: spendo trecento euro di telefono cellulare l'anno, e
dimentico per giorni il telefono in auto. Per me, continua ad essere una
tecnologia pervasiva solo per le antenne che mi rovinano il paesaggio
:-)
Nel tuo caso, hai ragione. Un apparecchio (che non è solo un telefono)
come l'iPhone non serve.
Se ci pensi, comunque, solo 15-20 anni fa nemmeno il cellulare era
considerato "indispensabile", ed in effetti non lo è: è solo "molto
comodo" :-)

P.S. Ho letto più su nel tuo post "Spoleto". Sei umbro?
Paolo Tramannoni
2009-05-04 13:13:27 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Nel tuo caso, hai ragione. Un apparecchio (che non è solo un telefono)
come l'iPhone non serve.
O è il contrario: un apparecchio che è anche telefono potrebbe non
servire. In effetti, prendo in considerazione anche l'iPod Touch, ma mi
piacerebbe avere "un oggetto solo in tasca".

Ma visto che al mioi Z610i sono affezionato, magari posso tenermi lo
scomodo.
Post by Celio Vibenna
P.S. Ho letto più su nel tuo post "Spoleto". Sei umbro?
Non completamente. Sono marchigiano.

Ciao,
Paolo
Celio Vibenna
2009-05-04 13:16:46 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Post by Celio Vibenna
P.S. Ho letto più su nel tuo post "Spoleto". Sei umbro?
Non completamente. Sono marchigiano.
Questa me la rivendo, quando mi chiedono se sono laziale, visto che sono
nato a cavallo di tre regioni: lazio, toscana e appunto umbria... :-)
Paolo Tramannoni
2009-05-04 13:50:10 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Questa me la rivendo, quando mi chiedono se sono laziale, visto che sono
nato a cavallo di tre regioni: lazio, toscana e appunto umbria... :-)
Insomma, una sintesi dell'Italia centrale!
Attento a non dirlo forte, però, perché quelli ci mettono poco a farti
pagare tre volte l'addizionale regionale...

Ciao,
Paolo
Celio Vibenna
2009-05-04 14:21:34 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Insomma, una sintesi dell'Italia centrale!
Esatto: e le mie origini lontane sono marchigiane (Fermo), quindi... :-)
Post by Paolo Tramannoni
Attento a non dirlo forte, però, perché quelli ci mettono poco a farti
pagare tre volte l'addizionale regionale...
Sgrat sgrat...
spike
2009-05-04 16:10:43 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Post by spike
Così come mi capita di navigare per ricerche o cazzeggio,
Post by spike
come farei alla scrivania ma spaparanzato in spiaggia o al parco,
da solo o con amici.
Sarà l'età diversa,
non lo so, io ne ho 35 però :-)
Post by Paolo Tramannoni
ma mi scuserai se ti dico che questo mi sembra uno
scenario da incubo. La tecnologia è già un peso in ufficio, figurarsi
tenersela appiccicata anche ai giardini pubblici durante una passeggiata
o un pisolino. O durante un concerto. O in spiaggia.
capisco perfettamente, ma di tutte le innovazioni se ne può anche fare a
meno, perché prima si facevano più o meno le stesse cose in un altro
modo, almeno finché il cambiamento non apre spazi di possibilità
completamente nuovi.

Comunque non sta scritto da nessuna parte che tutti debbano abbracciare
tutte le nuove tecnologie. Io ho anche amici che non hanno e non
vogliono avere il cellulare e vivono benissimo, ma credo sia indubbio
che la comunicazione mobile abbia cambiato il modo in cui le persone
comunicano.

Oppure, la diffusione degli iPod e dei lettori mp3 ha cambiato il modo
di fruire la musica di tante persone. A me, che passo quasi più tempo in
auto che a casa, per esempio, mi sembra strano ormai non poter avere a
disposizione tutta la musica e le playlist (anche dinamiche) che ho
sull'iMac o peggio ancora il dover masterizzare CD e Compilation da
ascoltare in macchina. Perché la musica non la penso più in termini di
"album" o di CD, ma di libreria e di playlist, che modifico e aggiorno
spesso. Mi basterebbe avere un iPod Classic sempre sincronizzato con
iTunes e collegato all'autoradio. Se poi si sincronizzasse via MobileMe
o qualcosa del genere per me sarebbe ancora meglio :-).

Con la navigazione mobile siamo ancora agli inizi. Quello scritto è
quello che, più o meno, ci faccio io in questo momento.

Qualche esempio: io ho sempre letto molto, non solo libri ma anche
riviste, anche soltanto da sfogliare a tempo perso per trovare qualche
notizia che mi incuriosisce. E spesso mi capitava di uscire per fare una
passeggiata e comprarne una da leggere su una panchina o cose del
genere. Ora però riviste - a parte Linus - non ne compro più. Seguo dei
blog o altri siti e con l'iPhone lo posso fare anche in giro.
O ancora, a me piace fare le parole crociate in spiaggia, ora alterno le
cornici concentriche della Settimana Enigmistica con i sudoku o altri
rompicapo sull'iPhone. E così via.

Alla fine, ormai mi sembra che l'aspetto tecnologico sia passato in
secondo piano rispetto ai contenuti e l'iPhone è un dispositivo che mi
consente (tra le tante cose) di collegarmi ai contenuti che mi
interessano ovunque mi trovi.

Ma, ripeto, è la mia esperienza, tu sicuramente ci faresti cose
completamente diverse ...o nessuna!
Imho però nel giro di qualche anno l'essere sempre connessi sarà la
normalità e avrà aspetti che ci piaceranno e altri meno, come tutto, del
resto.

spike
Paolo Tramannoni
2009-05-04 21:38:33 UTC
Permalink
Post by spike
Post by Paolo Tramannoni
Sarà l'età diversa,
non lo so, io ne ho 35 però :-)
Vedi che è l'età? Io ne ho 40, e sono nato prima che mettessimo piede
sulla luna.
Post by spike
Comunque non sta scritto da nessuna parte che tutti debbano abbracciare
tutte le nuove tecnologie
Io, semplicemente, ci vado cauto. Spesso la tecnologia è inutile, vacua
e caduca. Prima di adottarla voglio capirla bene. Qualche giorno fa, la
commessa del negozio di cellulari mi ha subito aggredito decantandomi la
capacità di un dispositivo di mandare MMS. Le ho chiesto se lei ne
mandava molti. Nessuno, mi ha risposto. Ci siamo sorrisi.

Alcune altre parti della tecnologia moderna mi mancano molto. Ad
esempio, internet da me ha una banda di circa 500 kbps, e ne soffro. La
radio digitale in auto mi manca moltissimo. Sogno sale di cinema
on-demand, per tornare a vedere qualche film (la nuova tecnologia mi
ridarebbe una vecchia abitudine). Mi piacerebbe tanto avere un'auto
elettrica.
Post by spike
la comunicazione mobile abbia cambiato il modo in cui le persone
comunicano.
Forse troppo, e troppo in fretta. Anche io ho l'impulso, a volte, di
andare a cercare qualcosa su internet mentre sto facendo una
passeggiata. Ma poi mi dico che potrò farlo appena un paio d'ore più
tardi, quando non avrò più quel panorama davanti. Rallento il passo.
(D'accordo, anche il panorama dalla mia scrivania non è male, ma il
concetto è quello...)
Post by spike
Oppure, la diffusione degli iPod e dei lettori mp3 ha cambiato il modo
di fruire la musica di tante persone. A me, che passo quasi più tempo in
auto che a casa, per esempio, mi sembra strano ormai non poter avere a
disposizione tutta la musica e le playlist
È vero, capita anche a me. Però direi che mi capita perché non c'è (più)
un'offerta alternativa. A me piaceva avere l'omino dall'altra parte
della radio che sceglieva la musica per me. C'era l'ignoto, l'ascolto di
qualcosa della cui esistenza non avevo nemmeno l'idea. Rai Stereo Notte
ha accompagnato tanti miei rientri dai concerti; Radio Tre ha fatto
ricchi tanti miei pomeriggi. E prima ancora c'erano le miriadi di
piccole radio locali che non finivano mai i dischi di nuova musica da
mettere in onda.

Ora, senza gli MP3 mi verrebbe solo il sangue cattivo.
Post by spike
Perché la musica non la penso più in termini di
"album" o di CD ... Se poi si sincronizzasse via MobileMe
o qualcosa del genere per me sarebbe ancora meglio :-).
Troppa fretta. L'album aveva una ragione d'essere, prima che venisse
soppiantato da un single con tanta spazzatura di riempimento. Non si
componeva una canzone, ma un concept. Penso anche solo ad alcuni album
live dei miei tempi: The Song Remains the Same, Randy Rhoads Tribute,
Purple Rain... ascoltare una sola canzone da quel disco avrebbe
eliminato il piacere di essere in comunione con gli spettatori di quei
concerti. Infatti, ci si vedeva spesso tutti insieme per ascoltare un
doppio da cima a fondo.

Troppa fretta. Rallentare. Non si perde niente.
Post by spike
Ora però riviste - a parte Linus - non ne compro più. Seguo dei
blog o altri siti
Vero, ma anche qui capita come con la radio. Riviste buone non ce ne
sono più granché. Per non parlare dei quotidiani. Su internet, almeno,
pago il loro servizio per quel che vale: niente.
Post by spike
Alla fine, ormai mi sembra che l'aspetto tecnologico sia passato in
secondo piano rispetto ai contenuti e l'iPhone è un dispositivo che mi
consente (tra le tante cose) di collegarmi ai contenuti che mi
interessano ovunque mi trovi.
Bella osservazione. Devo solo riuscire a convincermi che ci sia bisogno
di accedere a quei contenuti "ovunque mi trovi". Forse ci ripenserei se
dovessi stare lontano dalla mia scrivania per un periodo lungo.
Post by spike
Imho però nel giro di qualche anno l'essere sempre connessi sarà la
normalità e avrà aspetti che ci piaceranno e altri meno, come tutto, del
resto.
Simak (mi sembra ne "L'ospite del senatore Horton") descriveva un mondo
ipertecnologico, dove una sparuta minoranza di outsider si riuniva
ancora a guardare vecchi film in bianco e nero. Ecco, immagino di avere
già prenotato qualche biglietto per quegli spettacoli :-)

Ciao,
Paolo
spike
2009-05-05 10:47:54 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Post by spike
non lo so, io ne ho 35 però :-)
Vedi che è l'età? Io ne ho 40, e sono nato prima che mettessimo piede
sulla luna.
dai, che più o meno eravamo al liceo negli stessi anni... :-)
Post by Paolo Tramannoni
Post by spike
Comunque non sta scritto da nessuna parte che tutti debbano abbracciare
tutte le nuove tecnologie
Io, semplicemente, ci vado cauto. Spesso la tecnologia è inutile, vacua
e caduca. Prima di adottarla voglio capirla bene. Qualche giorno fa, la
io invece tendo ad essere un early-adopter, almeno quando me lo posso
permettere. Mi piace esplorare e a volte ne vale la pena, a volte no.
Per esempio i primi cellulari wap (io comprai il nokia a banana, mi pare
più di 400.000 lire dell'epoca) erano praticamente una fregatura, con
l'iPhone invece mi ci sto trovando benissimo.
Per alcune cose ci sono andato cauto anch'io, come per la fotografia:
prima di sostituire la reflex analogica con una digitale ho aspettato
tanto, fatto esperimenti con compatte e bridge camera e ancora non trovo
la stessa soddisfazione che avevo prima. Altre cose non mi interessano:
non guardo mai televisione se non per vedere partite di calcio e dvd,
per cui mi basta la chiavetta sull'iMac e il DVD Player di Apple, non ho
televisori lcd, plasma, digitale terrestre, lettore dvd, non mi
interessa il blu ray, ecc.
Post by Paolo Tramannoni
Post by spike
la comunicazione mobile abbia cambiato il modo in cui le persone
comunicano.
Forse troppo, e troppo in fretta.
Può darsi. La velocità del cambiamento (o il cambiamento del
cambiamento) è probabilmente il segno distintivo della nostra epoca.
Aumentano le possibilità, ma anche i rischi, ci sono mille stimoli in
più, ma non c'è il tempo per approfondirli. Tutto è a portata di mano,
ma ci sono meno filtri e il rischio è che tutto si confonda e
paradossalmente diventi più lontano. Metabolizzare tutto è impossibile e
allora bisogna saper raccogliere i pezzi di informazione e metterli da
parte in modo che sia possibile recuperarli dopo, pur sapendo che nel
giro di un paio di anni saranno obsoleti. E allora forse la cosa più
importante è saper cercare, restare in contatto con gli ultimi trend,
saper imparare e reimparare continuamente a muoversi in contesti nuovi.
Io, quando faccio formazione, ai miei discenti non do quasi più
materiale, ma indicazioni per procurarselo. Più che copiargli la mia
presentazione - che tanto nel giro di qualche mese la cambierò perché
non andrà più bene - gli spiego che possono cercare su slideshare o su
scribd, che su youtube non ci sono solo i filmini del gatto che si
appende al lampadario ma che se utilizzano certe parole chiave possono
trovare materiali utili. Quando faccio formazione-formatori e spiego
come fare presentazioni in powerpoint, non gli passo le foto di stock
che ho scaricato, ma gli parlo dei siti da cui scaricarle, gli spiego
che su Flickr ci sono foto con licenza creative commons che possono
essere utilizzati per certi scopi e a certe condizioni.

Penso sia importante saper trovare il proprio equilibrio, sapersi
ritagliare degli spazi, prendersi i pezzi di tecnologia che servono, ma
nello stesso tempo non restare indietro. Penso possa andar bene anche un
atteggiamento ad elastico, andare avanti, fermarsi per un po', andare
più veloci su aspetto e meno su un altro. Lo so, non è facile.
Soprattutto ritagliarsi degli spazi...

Allargando la discussione ben oltre l'oggetto di questo thread, io con
il digital divide ci sbatto il muso ogni giorno, perché mi occupo di
selezione del personale e non sai quante persone vedo tagliate fuori
anche da posizioni basse perché hanno perso il treno dell'informatica,
parlo di trenta-quarantenni, ma anche di 18enni che aldilà di Messenger
non vanno. Da questo punto di vista, persino Facebook è una manna dal
cielo, perché quantomeno ti fa prendere dimestichezza con un computer,
un browser, un editor di testo online, un video da condividere.
Post by Paolo Tramannoni
ricchi tanti miei pomeriggi. E prima ancora c'erano le miriadi di
piccole radio locali che non finivano mai i dischi di nuova musica da
mettere in onda.
Anni fa facevo un programma in una piccola radio locale, una bella
esperienza. In quegli anni facevano tutti musica da discoteca,
inascoltabile, io invece ero nel mio periodo romantico. Mettevo solo
musica, ma avevo bei feedback.
Ora invece quando voglio scoprire nuova musica vado su Last.fm o anche i
consigli dell'iTunes Store. Forse la funzione delle radio oggi la fanno
alcuni podcast o blog che incorporano video di youtube. Qualche scoperta
recentemente l'ho fatta con il blog di Assante su Repubblica. Certo,
immagino che Rai Stereo Notte avesse un fascino diverso.
Post by Paolo Tramannoni
Troppa fretta. L'album aveva una ragione d'essere, prima che venisse
soppiantato da un single con tanta spazzatura di riempimento. Non si
componeva una canzone, ma un concept. Penso anche solo ad alcuni album
Intendevo album e cd più come supporto fisico, ma è vero che il concetto
si radicava proprio sul supporto. Era un vincolo, ma anche una
possibilità. Oggi molto meno, ma credo più per la
iper-commercializzazione che per la tecnologia.
Io comunque al concetto di album ci sono ancora molto attaccato.
Raramente acquisto singoli mp3, in genere tutto l'album.
Post by Paolo Tramannoni
Post by spike
Ora però riviste - a parte Linus - non ne compro più. Seguo dei
blog o altri siti
Vero, ma anche qui capita come con la radio. Riviste buone non ce ne
sono più granché. Per non parlare dei quotidiani. Su internet, almeno,
pago il loro servizio per quel che vale: niente.
sono d'accordo, come per le radio.
Post by Paolo Tramannoni
Post by spike
Alla fine, ormai mi sembra che l'aspetto tecnologico sia passato in
secondo piano rispetto ai contenuti e l'iPhone è un dispositivo che mi
consente (tra le tante cose) di collegarmi ai contenuti che mi
interessano ovunque mi trovi.
Bella osservazione. Devo solo riuscire a convincermi che ci sia bisogno
di accedere a quei contenuti "ovunque mi trovi". Forse ci ripenserei se
dovessi stare lontano dalla mia scrivania per un periodo lungo.
Capisco perfettamente. Io una scrivania fissa non ce l'ho e quando posso
scappo a lavorare anche al parco o a mare, quindi sento più l'esigenza
della mobilità. In compenso non so che succederà a marzo del 2010 quando
mi scadrà questo contratto :-)
Post by Paolo Tramannoni
Post by spike
Imho però nel giro di qualche anno l'essere sempre connessi sarà la
normalità e avrà aspetti che ci piaceranno e altri meno, come tutto, del
resto.
Simak (mi sembra ne "L'ospite del senatore Horton") descriveva un mondo
ipertecnologico, dove una sparuta minoranza di outsider si riuniva
ancora a guardare vecchi film in bianco e nero. Ecco, immagino di avere
già prenotato qualche biglietto per quegli spettacoli :-)
Questi spazi, oltre che piacevoli, sono anche utilissimi in un ottica di
prevenzione dallo stress :-)))

spike
o***@be.ru
2009-05-04 08:59:50 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Post by mamox
Post by Paolo Tramannoni
Ecco, chiedo suggerimenti e chiarimenti: che ci si fa con internet sul
cellulare?
scaricare posta e navigare se serve farlo dove non c'e' wifi? :-P
Ti chiedo di scendere più in dettaglio: a che serve navigare quando si è
lontani dalla scrivania? Cosa ci si può fare?
Sfruttare le centinaia di applicazioni che scaricano dati dalla rete, ad
esempio: meteo, mappe, indirizzi etc. etc.
Scaricare qualche canzone o qualche applicazioncina dall'Itunes Store.
Vederti un video su Youtube.
Post by Paolo Tramannoni
Personalmente, quando sono lontano dalla connessione internet vuol dire
che sto guidando, o mi sto godendo un'oretta di tempo libero. Dove
entrerebbe in gioco internet?
Vuoi prenotare un ristorante e non conosci il numero di telefono?
Leggere il giornale in una edizione costantemente aggiornata anche nei
giorni in cui le edicole sono vuote? Cazzeggiare su Facebook?
--
E anche nei casi in cui la formalizzazione della Legge non arriva ad
estendere il suo dominio: sia per le sue lacune sia per i limiti della
sua sovranità, rimangono le norme morali a definire un certo atto come
un crimine. Persio il giurisperito - gqokok$s8c$***@news.motzarella.org
Paolo Tramannoni
2009-05-04 11:15:13 UTC
Permalink
Post by o***@be.ru
Post by Paolo Tramannoni
Ti chiedo di scendere più in dettaglio: a che serve navigare quando si è
lontani dalla scrivania? Cosa ci si può fare?
Sfruttare le centinaia di applicazioni che scaricano dati dalla rete, ad
esempio: meteo, mappe, indirizzi etc. etc.
A me l'iPhone interessa proprio per le applicazioni, ma non vedo perché
dovrei scaricarmele proprio da internet quando sono in giro. Non posso
scarcarmele da casa via wi-fi?
Post by o***@be.ru
Scaricare qualche canzone o qualche applicazioncina dall'Itunes Store.
Vederti un video su Youtube.
Idem. Perché farlo quando si è in giro e (si suppone) si ha di meglio da
fare che vedere un video sgranato sullo schermino?
Post by o***@be.ru
Vuoi prenotare un ristorante e non conosci il numero di telefono?
Prenoto da casa, o vado dritto dove so che potrei trovare posto. Se non
ho già il numero in agenda (dei miei ristoranti preferiti ce l'ho
sempre).
Post by o***@be.ru
Leggere il giornale in una edizione costantemente aggiornata anche nei
giorni in cui le edicole sono vuote?
Ma perché dovrei farlo in giro? Se sono lontano dal computer, immagino
di avere altro da fare che leggere il giornale su internet. Al massimo,
mi può interessare qualche notizia locale per vedere dove ci sono feste
e spettacoli, e queste sono notizie che trovo più facilmente sul
quotidiano cartaceo.
Post by o***@be.ru
Cazzeggiare su Facebook?
Ci mancherebbe. La vita è così breve...

Ciao,
Paolo
o***@be.ru
2009-05-04 14:11:42 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Post by o***@be.ru
Post by Paolo Tramannoni
Ti chiedo di scendere più in dettaglio: a che serve navigare quando si è
lontani dalla scrivania? Cosa ci si può fare?
Sfruttare le centinaia di applicazioni che scaricano dati dalla rete, ad
esempio: meteo, mappe, indirizzi etc. etc.
A me l'iPhone interessa proprio per le applicazioni, ma non vedo perché
dovrei scaricarmele proprio da internet quando sono in giro. Non posso
scarcarmele da casa via wi-fi?
Certo che puoi. Però è a determinate applicazioni che serve essere
connesse. Ti faccio un esempio: "Mappe" scarica dal GPS i dati sulla tua
posizione e dalla rete la cartografia locale (altrimenti per funzionare
dovrebbe avere pre-caricata tutta la cartografia mondiale), E così le
applicazioni meteo si aggiornano all'ultima previsione meteo e così
via...
Post by Paolo Tramannoni
Post by o***@be.ru
Scaricare qualche canzone o qualche applicazioncina dall'Itunes Store.
Vederti un video su Youtube.
Idem. Perché farlo quando si è in giro e (si suppone) si ha di meglio da
fare che vedere un video sgranato sullo schermino?
Perché, ad esempio, è proprio in quel momento, in coda a qualche
noioisissimo sportello, che hai voglia di farlo.
Post by Paolo Tramannoni
Post by o***@be.ru
Vuoi prenotare un ristorante e non conosci il numero di telefono?
Prenoto da casa, o vado dritto dove so che potrei trovare posto. Se non
ho già il numero in agenda (dei miei ristoranti preferiti ce l'ho
sempre).
Sei in viaggio e non hai con te la guida cartacea...
Post by Paolo Tramannoni
Post by o***@be.ru
Leggere il giornale in una edizione costantemente aggiornata anche nei
giorni in cui le edicole sono vuote?
Ma perché dovrei farlo in giro? Se sono lontano dal computer, immagino
di avere altro da fare che leggere il giornale su internet. Al massimo,
mi può interessare qualche notizia locale per vedere dove ci sono feste
e spettacoli, e queste sono notizie che trovo più facilmente sul
quotidiano cartaceo.
Non ti voglio mica convincere (non vendo Iphone), ma ti assicuro che le
edizioni mobile del Corriere e di Repubblica sono notevoli.
Post by Paolo Tramannoni
Post by o***@be.ru
Cazzeggiare su Facebook?
Ci mancherebbe. La vita è così breve...
Eeeeeeeeh
--
E anche nei casi in cui la formalizzazione della Legge non arriva ad
estendere il suo dominio: sia per le sue lacune sia per i limiti della
sua sovranità, rimangono le norme morali a definire un certo atto come
un crimine. Persio il giurisperito - gqokok$s8c$***@news.motzarella.org
mamox
2009-05-04 15:02:45 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Ti chiedo di scendere più in dettaglio: a che serve navigare quando si è
lontani dalla scrivania? Cosa ci si può fare?
oddio, piu' o meno di tutto (ma direi lontani da casa piu' che dalla
scrivania, tipicamente in viaggio): scaricare posta, ricerca
informazioni... insomma quello che si fa di solito con una connessione.
Post by Paolo Tramannoni
Personalmente, quando sono lontano dalla connessione internet vuol dire
che sto guidando, o mi sto godendo un'oretta di tempo libero. Dove
entrerebbe in gioco internet?
ah, forse ho capito perche' non ci capiamo: guido molto raramente! :-)

Piu' che altro e' che io penso anche alla possibilita' (da testare sul
campo) di sostituirci il portatile, per cui ogni tanto in viaggio
potrebbe servirmi collegarmi: penso per esempio a qualche casa di amici
senza connessione, avendola via cellulare potrei restarci di piu'. Poi
sono d'accordo con te nel giudicare esagerato (tranne rare eccezioni)
l'uso continuo e quotidiano (cittadino) che si sta diffondendo... per
questo come dicevo penso a tariffe da attivare di volta in volta, nel
caso di esigenze vere.
--
mamox / www.mamox.net
309. Qual e' il tuo scopo in filosofia?
- Indicare alla mosca la via d'uscita dalla trappola.
Paolo Tramannoni
2009-05-04 21:10:12 UTC
Permalink
Post by mamox
sono d'accordo con te nel giudicare esagerato (tranne rare eccezioni)
l'uso continuo e quotidiano (cittadino) che si sta diffondendo
Io devo decidermi a fare un giretto a Milano o Roma. Ho l'impressione
che troverò qualche differenza sorprendente rispetto all'ultima volta in
cui sono stato in città (e sono passati diversi mesi, forse addirittura
un anno).

Immagino che chiedere informazioni stradali invece di guardarsele sul
palmare, ormai, causi le stesse risatine che causavamo noi villici, in
passato, quando ci presentavamo con le cioce e il cappello di paglia per
il Corso...

Ciao,
Paolo
mamox
2009-05-05 10:18:16 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Io devo decidermi a fare un giretto a Milano o Roma. Ho l'impressione
che troverò qualche differenza sorprendente rispetto all'ultima volta in
cui sono stato in città (e sono passati diversi mesi, forse addirittura
un anno).
Immagino che chiedere informazioni stradali invece di guardarsele sul
palmare, ormai, causi le stesse risatine che causavamo noi villici, in
passato, quando ci presentavamo con le cioce e il cappello di paglia per
il Corso...
ah, quello poi... sono uno che storicamente le informazioni le ha sempre
chieste ai passanti, ovunque e comunque, proprio con piacere. Non credo
che siamo arrivati a quello che dici, piu' che altro il rischio e' che
prima o poi non ci sara' piu' nessuno a cui chiedere, perche' (come coi
numeri di telefono post-rubriche dei cellulari) nessuno ricordera' piu'
niente. Tocchera' chiedere a qualcuno col tom-tom...
--
mamox / www.mamox.net
309. Qual e' il tuo scopo in filosofia?
- Indicare alla mosca la via d'uscita dalla trappola.
spike
2009-05-05 10:50:56 UTC
Permalink
Post by mamox
Post by Paolo Tramannoni
Immagino che chiedere informazioni stradali invece di guardarsele sul
Post by Paolo Tramannoni
palmare, ormai, causi le stesse risatine che causavamo noi villici, in
passato, quando ci presentavamo con le cioce e il cappello di paglia per
il Corso...
ah, quello poi... sono uno che storicamente le informazioni le ha sempre
chieste ai passanti, ovunque e comunque, proprio con piacere. Non credo
che siamo arrivati a quello che dici, piu' che altro il rischio e' che
prima o poi non ci sara' piu' nessuno a cui chiedere, perche' (come coi
numeri di telefono post-rubriche dei cellulari) nessuno ricordera' piu'
niente. Tocchera' chiedere a qualcuno col tom-tom...
eheh, è vero. Io di solito uso gmaps, ma proprio ieri cercavo un fioraio
in un paese che non consoco e ho preferito chiedere. Ho trovato due
signore gentilissime in una tabaccheria e poi al ritorno mi ha fatto
piacere passare a ringraziarle. :-)


spike
Candido
2009-05-07 21:39:53 UTC
Permalink
Post by Paolo Tramannoni
Ecco, chiedo suggerimenti e chiarimenti: che ci si fa con internet sul
cellulare?
Io lo uso spesso per leggere la posta e i feed.

Per le mail uso un account IMAP, così ho tutto sincronizzato (casa,
studio e iphone). Non lo uso, in genere, per rispondere ai messaggi,
anche se a volte capita.

I feed li leggo con un programma che si sincronizza con fisso e
portatile, così leggo tutto una volta sola.

A margine ci possono essere Facebook, Twitter, i vari giornali online.,
usenet

Comodissima la ricerca tramite Google Maps, che - ricordo - si
interfaccia con le Pagine Gialle. Lo uso per la ricerca di nomi,
indirizzi, numeri di telefono ecc.

Poi ci sono le minchiate carine, tipo, che so, un programma che ti fa
vedere cosa fanno nei cinema intorno a dove ti trovi, quello che ti
cerca esercizi e servizi nelle vicinanze (che so, la farmacia più vicina
ecc.).

Sono piccole cose, ma utili, specialmente quando, come me, sei fuori
casa dalla mattina alla sera.

Spesso ascolto anche la radio, in digitale è un'altra cosa!
--
Candido
T_PAAMAYIM_NEKUDOTAYIM
2009-04-29 17:20:55 UTC
Permalink
Post by Colin82
La mia domanda a questo punto è un'altra: dov'è la fregatura di questa
opzione di vodafone? Alla fine dei 2 anni posso annullare *tutto* e
usare l'iphone con quello che mi pare, ricaricabile?
fai bene i tuoi conti: non sono aggiornato sulle tariffe attuali, ma
all'epoca dell'uscita in italia le offerte specifiche per iphone di
tim e vodafone erano identiche per quanto riguarda la quantita' di
traffico/voce/sms a quelle per gli altri telefoni, solo costavano di
piu' (pur prendendo cellulare della stessa fascia di prezzo).

secondo me ti conviene comprare il cellulare direttamente sbloccato,
metterci la tariffa piu' conveniente e adatta a te in generale, e per
la rateizzazione ti rivolgi ad una finanziaria
Colin82
2009-04-30 10:01:40 UTC
Permalink
Post by T_PAAMAYIM_NEKUDOTAYIM
secondo me ti conviene comprare il cellulare direttamente sbloccato,
metterci la tariffa piu' conveniente e adatta a te in generale,
vedendo l'offerta di vodafone, non mi pare tanto peggiore di quella che
ho...anzi, sugli sms mi va pure bene.
Post by T_PAAMAYIM_NEKUDOTAYIM
e per
la rateizzazione ti rivolgi ad una finanziaria
lo prenderei coi 9€ al mese giusto perché son senza interessi, di certo
non vado ad una finaziaria per prendere un *cellulare* :D
Colin.
--
www.fotoantonucci.com
http://www.myspace.com/nicolaantonucci
http://www.flickr.com/photos/***@N00/
T_PAAMAYIM_NEKUDOTAYIM
2009-04-30 12:24:17 UTC
Permalink
Post by Colin82
vedendo l'offerta di vodafone, non mi pare tanto peggiore di quella che
ho...anzi, sugli sms mi va pure bene.
magari c'e' ancora di meglio ;)
Post by Colin82
lo prenderei coi 9¤ al mese giusto perché son senza interessi, di certo
non vado ad una finaziaria per prendere un *cellulare* :D
eheh, idem, ma c'e' anche gente disposta a farlo (e che lo fa!)
guarda cmq quanto verresti a pagarlo a rate rispetto al costo
del'acquisto diretto (che avrebbe anche il vantaggio di essere
sbloccato)
Davide
2009-04-30 16:34:29 UTC
Permalink
Post by T_PAAMAYIM_NEKUDOTAYIM
del'acquisto diretto (che avrebbe anche il vantaggio di essere
sbloccato)
Tutti gli iPhone sono sbloccati in Italia: non c'è alcun vantaggio!
T_PAAMAYIM_NEKUDOTAYIM
2009-04-30 16:39:56 UTC
Permalink
Post by Davide
Tutti gli iPhone sono sbloccati in Italia: non c'è alcun vantaggio!
ah, pensavo che quelli a contratto fossero bloccati.
Baloo
2009-04-30 16:58:13 UTC
Permalink
Post by Colin82
mi
sfava semplicemente buttarci i 500€ che costa, mentre a rate me li
gestisco meglio, tutto qua...oltre tutto viene a costare meno.
Aspettare il nuovo modello vuol dire aspettare come minimo un anno,
visto che di rumors non ce ne sono (magari sbaglio, non sono
aggiornato).
Dovrebbe uscire qualcosa di nuovo quest'estate, infatti io sto con un
telefono provvisorio ;)

Comunque anche a me parevano un'infinità 500 euro e quando uscì mi misi
a fare 2 conti che ora non ricordo, comunque il succo era che alla fine
dei due anni di contratto l'iphone mi veniva a costare di più o la
stessa cifra a cui dovevo aggiungere le telefonate con tarriffazione tim
o voda (io sono wind e ti assicuro che è molto più economica)...

Io ho deciso che aspetterò perlomeno a giugno / luglio per vedere che
succede e poi prenderlo a prezzo pieno facendo un pianto e un lamento ma
risparmiando sul lungo periodo.
--
Baloo
Davide
2009-04-30 17:10:34 UTC
Permalink
Post by Baloo
Comunque anche a me parevano un'infinità 500 euro e quando uscì mi misi
a fare 2 conti che ora non ricordo, comunque il succo era che alla fine
dei due anni di contratto l'iphone mi veniva a costare di più o la
stessa cifra a cui dovevo aggiungere le telefonate con tarriffazione tim
o voda (io sono wind e ti assicuro che è molto più economica)...
Io ho deciso che aspetterò perlomeno a giugno / luglio per vedere che
succede e poi prenderlo a prezzo pieno facendo un pianto e un lamento ma
risparmiando sul lungo periodo.
Se metti una scheda Wind - e la tua zona è ben coperta - di sicuro
conviene prenderlo a prezzo pieno e non con Vodafone!
Il problema nasce per chi vive in paesini sperduti, dove Tim resta
imbattibile, Wind invece va più che bene in città.
Enzo Ultimo
2009-05-05 07:20:06 UTC
Permalink
Post by Colin82
Post by Davide
Allora ti conviene proprio aspettare l'uscita del nuovo iPhone, così
troverai a meno quello attuale.
e nel frattempo non telefono? :D
A parte scherzi, il discorso è che voglio una cosa sola in tasca, che
faccia da telefono, da lettore mp3 , da agenda e tutto il resto...mi
sfava semplicemente buttarci i 500€ che costa, mentre a rate me li
gestisco meglio, tutto qua...oltre tutto viene a costare meno.
Aspettare il nuovo modello vuol dire aspettare come minimo un anno,
visto che di rumors non ce ne sono (magari sbaglio, non sono
aggiornato).
I nuovi iPhone dovrebbero essere presentati a giugno.
Colin82
2009-05-05 10:34:38 UTC
Permalink
Post by Enzo Ultimo
I nuovi iPhone dovrebbero essere presentati a giugno.
Si, ho cercato un po' di rumors e sembra che giungo/luglio ci sia
qualcosa...aspettiamo, tanto non ho fretta.
Colin.
--
www.fotoantonucci.com
http://www.myspace.com/nicolaantonucci
http://www.flickr.com/photos/***@N00/
Continua a leggere su narkive:
Loading...